• Elementi di diabetologia per il medico di medicina generale. Argomenti di medicina specialistica per MMG
Elementi di diabetologia per il medico di medicina generale. Argomenti di medicina specialistica per MMG

Elementi di diabetologia per il medico di medicina generale. Argomenti di medicina specialistica per MMG

In questa opera i medici di famiglia spiegano che forse per gran parte dei diabetici la soluzione è nel riconoscere che il vero "centro" è il paziente stesso, e non il CAD; e che il MMG, più vicino al paziente-centro e alla famiglia, è forse colui che più può incidere sulle variabili "qualitative" che si frappongono tra i numeri della diagnosi e le decisive modifiche comportamentali. Il diabete è un esempio centrale della tendenza che unisce il predominio della tecnica, dei numeri ai rigidi protocolli. La diagnosi si basa su semplici regole matematiche (ad esempio: "almeno due glicemie uguali o superiori a 126 milligrammi"). Il monitoraggio poggia sui "pilastri" dei valori quantitativi dell'Emoglobina glicata e dell'LDL. Questo processo in qualche modo spinge medici e pazienti verso Centri di riferimento specialistici di II e III livello, i CAD (Centri Antidiabete) degli ospedali. Il passo poi è breve tra ruolo dei Centri e centralità della medicina specialistica e tecnologica. Ma questo apparente trionfo della "delega" non è senza costi. Intanto la prevenzione arranca, i casi aumentano, i costi lievitano, e gli stessi numeri resistono: in effetti molti pazienti non sono ancora in "range" e hanno una "scarsa compliance". Gli autori, MMG e Specialisti insieme, spiegano che una medicina generale rinnovata e organizzata in team, può evitare rischi sia di solipsismo e auto-referenzialità sia di delega in bianco agli specialisti. Vedi di più